Panbrioche allo yogurt

Di che colore avete voglia questa mattina? 🙂 

Oggi mi sono svegliata con voglia di rosa! E ho scoperto su un sito internet che “la caratteristica principale del rosa è quella di alleggerire la mente e di fugare i pensieri negativi” … direi che è proprio il mio, allora!

Sicuramente questo panbrioche allo yogurt può aiutare a sorridere e alleggerire la mente … un po’ meno il giro-vita, ma questo è poi un altro argomento e forse un altro colore!

Comunque, ecco qui di seguito i principali colori e il loro significato … ditemi che colore volete e vi dirò di cosa avete bisogno! 

Arancione: libera da sintomi depressivi aumentando la capacità di reagire alle avversità della vita in modo repentino ed efficace
Azzurro: favorisce un comportamento armonioso verso l’ambiente e verso le persone che vi circondano
Bianco: esprime speranza per il futuro, fiducia nel prossimo e nel mondo in genere
Blu: aiuta a far rilassare il corpo e ad allontanare il senso di ansia
Giallo: favorisce la capacità di concentrazione e indica voglia di novità
Grigio: indica distacco e prudenza, in un atteggiamento di auto protezione
Marrone: indica un costante bisogno di sentirsi bene con il proprio fisico ed è alla continua ricerca di armonia
Indaco: aiuta a guardare con occhio critico la realtà che la circonda
Nero: indica negazione per la realtà in cui si vive con conseguente ribellione e aggressività
Rosso: indica grande energia e voglia di mettersi in competizione, oltre a stimolare la creatività
Verde: indica senso di giustizia e grandezza d’animo e conferisce tenacia e perseveranza nel seguire i propri progetti
Viola: accresce la capacità creativa e la fantasia inibendo, di contro, l’eccesso di razionalitàLa ricetta del panbrioche è di Benedetta Rossi, “Fatto in casa da Benedetta”, leggermente modificata. 

Ingredienti (per circa 7 palline da 150 gr l’una):

  • 550 gr farina (250 manitoba e 250 00)

  • 25 gr di lievito di birra fresco

  • 100 ml latte

  • 1 cucchiaino miele

  • 120 gr zucchero

  • 1 uovo grande

  • 80 ml olio

  • 130 gr yogurt

  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

  • latte per spennellare

Procedimento:

Fate intiepidire il latte in un pentolino, poi scioglietevi il lievito di birra con il cucchiaino di miele e lasciate agire 10 minuti.

Versate il latte nella ciotola della planetaria, e aggiungete lo zucchero, lo yogurt, l’uovo, l’olio e l’estratto di vaniglia. Mescolate bene con il gancio, poi aggiungete piano piano le farine mescolate.

Fate lavorare la planetaria per 6-7 minuti, alternando le velocità, l’impasto deve risultare elastico e staccarsi dalle pareti della ciotola. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, lavoratelo brevemente con le mani, poi mettetelo in una ciotola unta e lasciatelo in luogo tranquillo, per es. nel forno con la lucina accesa.

Al raddoppio dell’impasto, dopo circa 2 ore, riprendetelo, sgonfiatelo e lavoratelo appena formando un salsicciotto. Tagliate pezzi di circa 150 gr l’uno, date loro la forma di palline e mettetele in una teglia da ciambella rivestita di carta forno. Coprite la teglia e lasciate riposare ancora 30 minuti circa.

Spennellate le palline con latte e cuocete in forno caldo a 180° per circa 18-20 minuti. Lasciate raffreddare poi ricoprite con zucchero al velo.

Se vi piacciono i lievitati, guardate anche queste brioche al farro o l’Hokkaido milk bread 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *