Cherry pie

Ho scoperto, leggendo in giro sul web, che la parola “cerasa”, con cui è chiamata in diversi dialetti la ciliegia, deriva dal greco κέρασος (kérasos), dal nome della città di Cerasunte (nell’attuale Turchia), da cui, secondo Plinio il Vecchio, furono importati a Roma i primi alberi di ciliegie nel I secolo a.c.  Inoltre, ho scoperto anche che esistono due diverse specie di ciliegi: il Prunus avium, che produce le ciliegie dolci, consumate come frutta fresca; e il Prunus cerasus, che produce ciliegie più amare, come le amarene e le marasche. 🥰

Tra i dolci con le ciliegie, sicuramente uno di quelli che mi piace sempre è la cherry pie. Si può preparare in ogni stagione, se si è stati tanto accorti da preparare un bel vasetto di ripieno per cherry pie quando è la stagione delle ciliegie! 😄🥰

Eccovi quindi la mia cherry pie, con la ricetta del ripieno da preparare ed eventualmente conservare in dispensa, in barattolo sottovuoto! 😍

CHERRY PIE

Ingredienti

Per la pasta frolla, ho usato la ricetta di Miriam Bonizzi
300 gr di farina 00
1 uovo a temperatura ambiente
100 gr zucchero al velo
150 gr burro freddo da frigo a pezzetti
scorza di limone o estratto di vaniglia per profumare

Ripieno
500 gr ciliegie
75 gr zucchero
20 gr amido di mais
1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento

Per la frolla: assemblate tutti gli ingredienti insieme (io uso un mixer), poi ricavate un panetto, avvolgete in plastica trasparente e mettete in frigo a riposare almeno un’oretta.

Per il ripieno: in un pentolino, mettete le ciliegie pulite e denocciolate a macerare con 50 gr di zucchero e il succo di limone per circa 15-20 minuti. Mettete poi il pentolino sul fuoco e portate ad ebollizione. Aggiungete gli altri 25 gr di zucchero e l’amido di mais, mescolate e riportate ad ebollizione. Lasciate asciugare per un minuto, spegnete e lasciare raffreddare.
Come detto, questo ripieno può essere anche messo, ancora caldo, in un barattolo di vetro pulito. Chiudete bene e capovolgete il barattolo, in modo che si formi il sottovuoto. In questo modo, il ripieno può essere conservato per diversi mesi.

Stendete la pasta frolla ad un’altezza di circa mezzo centimetro e rivestite una tortiera da 20 cm. Versatevi il ripieno, poi create delle strisce o dei decori con la frolla restante, e decorate la torta. Cuocete in forno caldo a 175-180° C per circa 30-35 minuti.

 

Se volete provare qualche altra ricetta con le ciliegie, vi consiglio il cherry crumble o il cherry parfait!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.