Crème brulée

Conoscete il francese? Io no, se non le parole fondamentali, bonjour, bonsoir, mai oui, tres jolie, e adesso anche … crème brûlée!

Non l’avevo mai preparata, e a Clelia è venuta voglia di comprare un barattolo di tuorli pastorizzati, non si trovano in tutti i supermercati e quando li ha visti ha deciso di prenderli.

La prima cosa per cui li ha utilizzati è stata appunto la ricetta di questa crème brûlée: non è difficile da preparare, anzi secondo me è più difficile scriverne il nome, vista l’attenzione che bisogna prestare a tutti gli accenti!

Comunque, la crema è veramente deliziosa, anche se molto “ricca” perché preparata con sola panna. Abbiamo deciso che la prossima volta faremo porzioni più piccole … da mangiare più spesso!

Ingredienti

1 lt di panna fresca

un baccello di vaniglia

8 tuorli

110 gr zucchero

Per finire:

60 gr zucchero

Procedimento

Mettete la panna e il baccello di vaniglia aperto e raschiato in una pentola su fuoco basso e cuocete per 3 minuti, poi lasciate da parte per 20 minuti.

Sbattete i tuorli con lo zucchero, versateci sopra il composto di panna sbattendo bene, poi mettete di nuovo sul fuoco per 6-8 minuti, finché il composto è abbastanza denso da velare il dorso di un cucchiaio.

Togliete il baccello di vaniglia e filtrate il composto, versandolo in sei cocottine.

Mettete le cocottine in una pirofila e versate acqua calda fino a coprirle per metà.

Infornate e cuocete a 150°C per 15-20 minuti.

Fate raffreddare e poi distribuite i 60 gr di zucchero (10 per cocottina, circa un cucchiaio per ognuna) che farete caramellare con il grill del forno o con il cannello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *