Chocolate chip cookies con scarto di lievito madre

Da quasi un anno e mezzo ho il lievito madre. Non è facile prendersene cura, e ci sono stati un paio di momenti in cui ho pensato che non ce l’avrei fatta, ma è un lievito forte e continua a resistere, anche se a volte lo trascuro un po’. Me lo ha regalato una ragazza conosciuta su Instagram, che mi ha anche detto che esiste una rete di persone che regalano il lievito madre per diffonderne l’utilizzo! 😀 A me questa cosa ha fatto tanto sorridere e mi ha anche rallegrato, perchè la generosità delle altre persone mi stupisce sempre (in positivo, ovviamente!)!

Comunque, il lievito madre comporta anche quello che viene chiamato scarto, cioè quella parte che non si rinfresca, perchè altrimenti si rinfrescherebbe troppo lievito e andrebbe comunque inutilizzato. In genere, quindi, quando rinfresco il lievito, una parte la buttavo, ora ho imparato a tenerla da parte in un vasetto in frigo ed utilizzarla quando ne ho abbastanza.

Quando abbiamo visto questa ricetta, mia figlia ed io abbiamo deciso di provarla subito! E’ una ricetta di Edd Kimber, un pasticciere che ha vinto Bake Off UK alcuni anni fa, ha un bellissimo sito che si chiama www.theboywhobakes.co.uk, ed è una ricetta veramente fenomenale! I biscotti sono buonissimi, soprattutto il giorno dopo averli cotti, ed è entrata nella nostra top ten di ricette!

Ingredienti

  • 225 gr burro a cubetti
  • 380 gr farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 220 gr zucchero bianco
  • 220 gr brown sugar o zucchero di canna
  • 3 tuorli grandi
  • 240 gr di scarto di lievito madre al 100% idratazione
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 500g cioccolato fondente a pezzi

Procedimento

Innanzi tutto bisogna scurire il burro, farlo diventare quello che viene chiamato “burro nocciola”. E’ importante per il sapore e anche per la texture dei biscotti, perché questo step serve a rimuovere il contenuto di acqua dal burro.
Mettere il burro in una padella su fuoco medio alto finché il burro si scioglie, fa le bolle e la schiuma. Prestare molta attenzione a che non si bruci: non appena la parte solida del latte è diventata scura e la parte acquosa è evaporata, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare un po’, almeno 30 minuti.

Mettete la farina, il lievito, il bicarbonato e il sale in una ciotola grande e mescolate.

Mettete il burro raffreddato e i due tipi di zucchero in un’altra ciotola e mescolate con un robot da cucina con la frusta, o con uno sbattitore elettrico, per un paio di minuti. Aggiungete i tuorli e mescolate per 2-3 minuti a velocità medio-alta. Aggiungete lo scarto di lievito madre e la vaniglia. Mescolate fino a che l’impasto è ben amalgamato, poi aggiungete la farina a velocità bassa, giusto che sia amalgamata con tutti gli ingredienti. Infine si mette il gancio a foglia e si aggiunge il cioccolato, affinché sia ben distribuito (noi lo abbiamo aggiunto a mano).

Coprite a contatto con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo da minimo 4 a massimo 24 ore.

Quando è il momento di infornare, preriscaldate il forno a 180°C, mettete la carta forno sulla leccarda del forno e formate delle palline di impasto di circa 50 gr l’una, mettendole poi sulla leccarda, a distanza le une dalle altre, perché si allargheranno in cottura.

Cuocete per 15-18 minuti o non appena i biscotti sono leggermente scuriti all’esterno. Lasciate raffreddare bene prima di metterli in un contenitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *